It Holding: le trattative con Ngok vanno avanti

Le trattative tra Tonino Perna, al vertice di It Holding, e Billy Ngok "sono ancora in corso e allo stato attuale delle cose è prematuro parlare di qualsiasi tempistica". Così riferisce la società che controlla marchi come Gianfranco Ferré e Malo, dopo le voci di stampa che ipotizzano un rallentamento dei lavori per l'ingresso dell'imprenditore cinese nel capitale della PA Investments (società con cui la GTP Holding di Perna controlla il 60,6% di It Holding).
La stampa finanziaria parla oggi di una proroga alla prossima primavera per la finalizzazione della partnership, che al momento non avrebbe raggiunto il closing per via delle condizioni “troppo penalizzanti” poste da Ngok.
La notizia ha pesato oggi sul titolo It Holding che in chiusura di seduta è arrivato a perdere oltre il 9% del proprio valore, mentre l'indice Mibtel segnava un -2,4%.
Come anticipato da fashionmagazine.it lo scorso 15 ottobre, il giovane businessman si sta muovendo con una società da lui rappresentata, di cui non è stato ancora rivelato il nome, che non è la più nota Hembly International Holdings, leader nella distribuzione fashion in Cina di cui è chairman e azionista di maggioranza. Non si sa ancora, inoltre, a quanto potrebbe ammontare la sua partecipazione nella PA Investments, che gli permetterebbe un “upgrading” del business in Italia. In giugno, infatti, attraverso la controllata H4T, Ngok ha rilevato il brand Sergio Tacchini (vedi fashionmagazine.it del 4 e 12 giugno). Nello stesso periodo è, inoltre, diventato partner della Gaetano Navarra (vedi fashionmagazine.it del 18 giugno).
D'altro canto, l'arrivo di un nuovo socio in tempi brevi darebbe più respiro alle casse di PA Investments, che in febbraio dovrà rimborsare una rata di 20 milioni relativa al debito contratto con Efibanca da 136,5 milioni di euro in scadenza per il 2012. Su It Holding, lo ricordiamo, pesa invece un indebitamento (risultante al 30 giugno di quest'anno) di 318 milioni, parte del quale rappresentato da un bond di 185 milioni in scadenza per il 2012.
e.f.
stats