It Holding: più redditività con Ferré e Malo, ma il risultato resta con segno meno

Crescono del 3,1% (a parità di struttura) i ricavi a nove mesi di It Holding (518,3 milioni in totale), che beneficiano di un +44,8% degli accessori, ma subiscono una contrazione sul mercato europeo (Italia esclusa). Margini in salita per i marchi di proprietà Ferré e Malo, ma il bilancio chiude in perdita.
In Italia It Holding mette a segno un +1,7% delle vendite, performance quasi in linea con quella registrata negli Stati Uniti (+1,4%). Flette l’Europa (-2,3%), mentre tra i mercati più dinamici, la holding guidata da Tonino Perna elenca l’Estremo Oriente e il Giappone (+20,8%, complessivamente) e il resto del mondo (+32,9%).
Il risultato operativo del gruppo si attesta a 32,1 milioni, in miglioramento rispetto ai primi nove mesi del 2004 (+52,1%). Il bilancio al 30 settembre chiude con una perdita di 10,5 milioni di euro, dal precedente utile di 7,3 milioni, che tuttavia beneficiava di una plusvalenza di 25,8 milioni derivanti dalla cessione del business degli occhiali. L’indebitamento finanziario risulta pari a 374,5 milioni di euro, dai 427,5 milioni dell’analogo periodo del 2004.
“A due mesi circa dalla chiusura dell’esercizio – ha dichiarato Perna – mi sento di confermare le previsioni di un volume d’affari nell’area dei 680 milioni, con un ebitda margin del 16%”.
e.f.
stats