J Brand esordisce a Pitti e nel 2013 debutta con il ready to wear uomo

J Brand porta per la prima volta a Pitti Uomo la collezione denim, ma il fondatore del marchio californiano, Jeff Rudes, non esclude di tornare a Firenze anche nelle prossime stagione con un asso nella manica in più: nel 2013 infatti lancerà la collezione di ready to wear per uomo, dopo il successo della donna, al via con la primavera/estate 2012.
"Tutte le iniziative che adotteremo nei prossimi mesi - ha raccontato a fashionmagazine.it Rudes nello stand di J Brand - saranno orientate allo sviluppo della collezione uomo, fino ad arrivare a un menswear completo. Abbiamo deciso di seguire la strada della diversificazione del prodotto dopo il debutto del ready to wear femminile, che è stato un vero successo". Intanto a Firenze il marchio americano ha presentato il modello Tyler, jeans a tre bottoni caratterizzato da un'ottima vestibilità. L'Italia per J Brand - distribuito da Brama Sportwear - è il primo mercato europeo insieme alla Gran Bretagna. "Si tratta di due Paesi in crescita per noi - ha dichiarato Rudes - che contribuiscono ognuno per il 10% al nostro giro d'affari che, a livello globale, nel 2011 ha raggiunto i 150 milioni di dollari".
Parallelamente al potenziamento del progetto uomo, J Brand continuerà a lavorare anche sulla parte donna, a cominciare dalle collaborazioni con gli stilisti come quella appena lanciata con il designer inglese Christopher Kane. "Cerchiamo sempre nuovi nomi con cui lavorare - ha concluso Rudes -. Ci piacerebbe anche sviluppare un progetto con talenti italiani".
an.bi.
stats