Japan Fashion Week: anche gli emergenti italiani in pedana a Tokyo

Non solo stilisti giapponesi sotto i riflettori della Japan Fashion Week in Tokyo, manifestazione che si articola nella Tokyo Collection Week, da oggi al 5 settembre, e nella Jfw Designers Exhibition dal 9 all'11 settembre. Giovedì prossimo, infatti, è in programma un evento organizzato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana e dall'Ice, dedicato ai new talent dell'Incubatore della Moda.
Sei i nomi "made in Italy" che si susseguiranno sulla passerella della Midtown Hall: A.ve Ante Vesperum Edicta di Elena Pignata e Valentina Vizio, Gilda Giambra di Gilda Giambra, BeeQueen di Chicca Lualdi, San Andrès Milano di Andrès Caballero, Leitmotiv di Fabio Sasso e Juan Caro, Federico Sangalli Milano dell’omonimo creatore.
Un'ottima occasione per catturare l'attenzione di buyer e stampa locali e internazionali, chiamati a visionare anche le proposte di 37 griffe nipponiche, tra cui Somarta (ideata da Tamae Hirokawa, già nello staff di Issey Miyake), Mikio Sakabe (che lo scorso anno ha partecipato alla rassegna milanese White Homme), Support Surface (che fa capo a Norio Surikabe, un passato presso Trussardi, Alberto Biani e NN Studio) e Mathou, in bilico fra tradizione e futuro. Da segnalare inoltre Mercibeaucoup, Mintdesign, Everlasting Sprout e Ne-Net. Tre le location principali: oltre alla già citata Midtown Hall, il Laforet Museum di Roppongi e l'Harajuku Quest Hall. Invece la Jfw Designers Exhibition, al via il 9 settembre, sarà allestita presso lo Yoyogi National Stadium 1st Gymnasium.
a.b.
stats