Jil Sander: -5% il turnover annuale

Nell'anno chiuso il 31 gennaio 2006, la Casa di moda tedesca, recentemente passata dal gruppo Prada all'investment company Change Capital Partners, ha totalizzato vendite per 130,4 milioni di euro, in discesa del 5,2% rispetto all'anno precedente. Ma il management conta di recuperare posizioni nel breve termine.
Negli Stati Uniti e nel Far East, infatti, i risultati sono stati positivi. Il 2006 è un anno-chiave: la vendita da parte di Prada a Change Capital Partners si è accompagnata a una ristrutturazione di tutta la catena produttivo-distributiva della griffe, che incassa il colpo di una perdita netta di 37,3 milioni di euro (per il quarto anno consecutivo) ma conta al più presto di rimontare la china. Dopo i sacrifici, dovrebbe infatti arrivare il tempo della rimonta: i vertici confidano di ridurre considerevolmente le perdite e raggiungere un utile operativo già a partire da quest'anno.
es
stats