Jil Sander torna alla moda con Uniqlo

Uniqlo, la principale catena giapponese di abbigliamento casual a prezzi competitivi, da oggi si avvale della collaborazione della stilista tedesca Jil Sander (nella foto). La partnership è stata annunciata da Fast Retailing Co. Ltd, holding proprietaria del marchio.
In base all’accordo, la designer tedesca sarà direttamente coinvolta in tutti gli aspetti di progettazione e produzione delle linee uomo e donna di Uniqlo per il global retail già a partire dall’autunno-inverno 2009/2010, oltre a occuparsi dello sviluppo di una speciale Uniqlo collection.
I vertici di Fast Retailing - gruppo guidato dal presidente Tadashi Yanai, che l’ha traghettato senza cedimenti attraverso la recessione - hanno dichiarato di nutrire la più grande stima per la designer, apprezzata e scelta per le forme pure delle sue creazioni, minimaliste e libere da inutili eccessi, la continua ricerca dei materiali e l’ideazione di tagli esclusivi. Valori che si accordano perfettamente con il “fashion basic” offerto da Uniqlo.
La liaison rappresenta per il brand nipponico - che conta su 765 store in Cina e Hong Kong, Corea, Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia - l’opportunità di incrementare la sua fama a livello mondiale e un ritorno a sorpresa per Jil Sander, la cui label è passata dal Gruppo Prada al fondo di investimento Change Capital fino ad approdare, l’anno scorso, alla giapponese Onward Holdings e alla sua sussidiaria europea Gibò, con sede in Italia.
I due nuovi partner sono legati da un’affinità di intenti: la sfida di portare la massima qualità in un brand democratico e di introdurre nuovi valori in un mercato in continua evoluzione.
e.b.
stats