Jones Apparel: è imminente la fusione con Maxwell

Jones Apparel, il gruppo americano di abbigliamento e scarpe, ha annunciato che darà il via alla fusione con la Maxwell Shoe, dopo aver portato a compimento con successo l'offerta per le azioni in circolazione della società a stelle e strisce di calzature.
Jones Apparel, con sede a New York, ha affermato di avere acquisito circa 13,9 milioni di azioni Maxwell al prezzo di 23,25 dollari ciascuna, corrispondenti al 93,4% di tutto il capitale presente sul mercato. La transazione è stata finanziata attraverso prestiti a cash. In seguito alla fusione, che dovrebbe essere completata entro oggi, il produttore di scarpe sarà totalmente di proprietà di Jones Apparel.
Maxwell, il cui quartier generale si trova ad Hide Park, aveva accettato l'accordo di acquisizione alla fine di giugno, dopo avere rifiutato una precedente offerta del gruppo americano fatta tre settimane prima. Secondo l'intesa, il valore della società di calzature si aggirerebbe intorno a 346 milioni di dollari (285,1 milioni di euro). "L'acquisto di Maxwell è stato un eccellente affare per Jones Apparel - ha detto Peter Boneparth, amministratore delegato del gruppo -. Rappresenta un ottimo completamento della nostra attività nell'ambito delle scarpe e ci permetterà di consolidare il nostro portafoglio marchi con un brand altamente riconoscibile come AK Anne Klein". Maxwell è infatti licenziatario delle calzature Anne Klein.
fi
stats