Jones Apparel: gli utili trimestrali scendono del 7,8%

Profitti in calo per Jones Apparel nel trimestre chiuso il 2 aprile scorso, ma si tratta di numeri migliori delle attese del management e degli analisti. Pur mantenendosi cauto sulla chiusura dell’esercizio, il presidente e ceo Peter Boneparth conferma la view positiva sul lungo periodo.
Gli utili della società - Jones New York, Gloria Vanderbilt, Norton McNaughton ed Energie fra i brand di proprietà - sono scesi, infatti, a 87 milioni di dollari, dai 94,4 milioni attestati nell’analogo periodo del 2003.
Nel primo trimestre dell’esercizio 2005 i ricavi globali hanno totalizzato 1,35 miliardi di dollari dai precedenti 1,22 miliardi (+10,8%), ma a parità di perimetro di consolidamento il fatturato ha subito una flessione (–3,7%). Deludenti soprattutto le vendite wholesale di calzature e accessori e il business del denim junior, mentre le neoacquisite Barneys New York (luxury retail) e Maxwell Shoe (calzature) hanno consentito di realizzare 180,7 milioni di euro nel quarter.
In chiusura di bilancio le vendite sono stimate attorno ai 5,2 miliardi di dollari dai 4,6 miliardi raggiunti nel 2004.
e.f.
stats