KM Harris Tweed Group scatena l'interesse dei probabili compratori

La vendita di KM Harris Tweed Group ha scatenato un grande interesse. La società con base a Stornoway nell'isola di Lewis, è stata messa sul mercato lo scorso agosto e venerdì scorso è scaduto il termine utile per un'offerta. Kay Findley ha rivelato a World Textile News che a farsi avanti sono stati più di 100 acquirenti, ma la rosa dei possibili compratori è scesa a 12 nomi. Kay Findley e Scort Moncrieff di Glasgow sono gli auditor responsabili della cessione, dalla quale Derik Murry, maggior azionista e direttore generale di KM Harris Tweed Group, conta di ottenere 5 milioni di sterline (circa 7,9 milioni di euro). Il primo produttore del tradizionale harris tweed scozzese potrebbe anche andare nelle mani di un acquirente straniero, visto che una delle parti coinvolte ha dichiarato che potrebbe essere una società della Turchia. Secondo altre indiscrezioni sarebbe invece la scozzese Mackintosh a essere interessata all'acquisto del gruppo.
KM Harris Tweed Group possiede il 95% del mercato dell'Harris tweed, un'industria che ha subito una drastica contrazione e ha già affrontato negli anni Novanta un clima difficile per le vendite che complessivamente si aggirano ora attorno ai 5 milioni di sterline. Il gruppo impiega nei due impianti di Stornoway e Shawbost 80 persone.
ed
stats