Krizia programma un'espansione internazionale nel 2004

Un 2004 all'insegna di numerose novità per Krizia. Dopo la nomina di Stefano De Santis a direttore generale operativo, che sta definendo nuovi contratti di licenza per le linee bambino, orologi e sportswear uomo, la griffe ha in programma per l'anno in corso un ulteriore sviluppo del mercato cinese e una crescita in quelli statunitense ed europeo. E' previsto inoltre un restyling dei negozi di Roma, Parigi, Londra e New York.
"I nostri obiettivi prioritari sono una crescita del marchio sul mercato sia italiano sia internazionale", hanno detto Mariuccia Mandelli e Aldo Pinto in merito alle strategie del gruppo nell'immediato futuro. Intanto la prima novità del 2004 è stata l'arrivo a gennaio nella maison milanese di De Santis (vedi fashionmagazine.it del 14 gennaio) con il compito di seguire tutti brand, sviluppare ulteriori aree commerciali e consolidare quelli già esistenti. Infatti, il neo direttore generale ha dato il via alle trattative per definire nuove licenze, che andranno ad aggiungersi alle molteplici già attivate. Sull'esempio di quanto fatto in Giappone, uno dei mercati chiave per la griffe, saranno intensificate le attività di espansione in Cina, dove è prevista l'apertura di nuovi punti vendita e corner nei department store. Saranno infatti inaugurati a breve due negozi a insegna Krizia a Bejing e Shanghai.
"Un altro obiettivo è quello di una crescita a 360 gradi che toccherà, sia il mercato statunitense, visti i primi segnali di ripresa, sia quello italiano ed europeo - fanno sapere dalla maison - con una diffusione strutturata e identificata da operazioni dirette da parte della società e tramite le aziende licenziatarie".
Dopo il rinnovo della boutique di Milano, è previsto per quest'anno anche il restyling dei punti vendita di proprietà di Roma, Parigi, Londra e New York. Le novità autunno/inverno 2004-2005 della griffe sfileranno il pomeriggio del 27 febbraio in via Manin, per la prima volta con la regia stilistica di un team creativo interno guidato da Mariuccia Mandelli, dopo l'uscita di scena di Hamish Morrow.
v.s.
stats