L’Adidas perde la battaglia sull’uso delle strisce

Adidas-Salomon Ag, il gigante tedesco nel settore sportivo, ha subito una sconfitta nella battaglia legale sull’uso di un logo a due strisce che, nell’opinione dell’azienda, rischiava di essere confuso con il proprio, più famoso, delle "three stripes".
La suprema corte europea di Bruxelles ha respinto giovedì la dichiarazione di Adidas, in base alla quale il logo a due strisce utilizzato dalla compagnia olandese Fitnessworld Trading Ltd sulle proprie giacche e pantaloni da training, fosse una contraffazione del più famoso trademark. “Il proprietario di un marchio noto non può impedire l’uso di un logo simile interpretato semplicemente come motivo decorativo”, ha decretato la suprema Corte.
Questa è la seconda sconfitta subita dall’azienda di Herzogenaurach presso la Corte di Giustizia europea a proposito dell’impiego del logo. Nel 2000 Adidas aveva perso una causa intentata contro l’azienda di abbigliamento olandese Marca Mode cv, che parimenti aveva usato le “stripes” sui propri capi sportswear. In entrambi i casi, la Corte ha dichiarato la non sussistenza del rischio di confusione tra i due brand.
sr
stats