L'Oréal acquisisce da Coty il marchio cinese Yue-Sai

L'Oréal si rafforza sul mercato cinese. Il colosso francese della cosmetica ha infatti firmato un accordo per acquistare da Coty il brand di make up e skincare Yue-Sai. L'acquisizione, soggetta a particolari condizioni, prima fra tutte un'intesa con il governo cinese, comprende anche un impianto industriale a Shanghai che permetterà al gruppo di incrementare le propria capacità produttiva e assicurare un ulteriore sviluppo in Asia dei marchi in portafoglio.
Creata nel 1992 da Yue-Sai, la linea cosmetica si rivolge esclusivamente alle donne cinesi e viene distribuita in 800 department store localizzati in 240 città del Paese, generando un giro d'affari che nell'anno appena concluso è stato di 38 milioni di euro.
"La nuova operazione - ha commentato Lindsay Owen-Jones, presidente e amministratore delegato di L'Oréal - conferma la nostra determinazione a crescere in questo mercato strategico". Nel 2003, il colosso francese ha registrato in Cina, dove è presente dal 1997, un incremento delle vendite del 69,3%, raggiungendo quota 159 milioni di euro.
"Yue-Sai, marchio simbolo per le donne cinesi, rientra perfettamente nel portafoglio brand detenuto dal nostro gruppo - ha affermato Paolo Gasparrini, general manager di L'Oréal China -. Questa acquisizione rafforzerà la nostra leadership nel settore del make-up e skincare e ci permetterà di conquistare nuove fette di mercato".
Nel frattempo, a Parigi, L'Oréal ha deciso di seguire l'Opa lanciata da Sanofi, di cui detiene una quota azionaria pari al 19,5%, sulla rivale Aventis. Il colosso francese sottoscriverà anche l'aumento di capitale del gruppo farmaceutico promosso dal management per finanziare parte dell'offerta pubblica di acquisto.
v.s.
stats