La Camera individua nove "progetti speciali" per il triennio 2005-2007

Il consiglio direttivo della Camera Nazionale della Moda Italiana ha approvato un programma d’attività per il triennio 2005–2007 articolato in nove temi che, per specificità e rilevanza, sono stati identificati come “progetti speciali”: ciascuno di questi è stato affidato a un coordinatore.
Il primo tema della lista è “Milano capitale dello stile” (riferito a Milano Moda Uomo e Milano Moda Donna) e sarà coordinato da Maria Luisa Trussardi Gavazzeni. Il secondo, “Città della moda” (spazi sfilate, formazione e museo), sarà seguito da Vittorio Missoni. “Internazionalizzazione e Cina” (alleanze internazionali e nuovi mercati) avrà invece come coordinatore Michele Norsa di Valentino. Il quarto progetto speciale è relativo ai “Nuovi stilisti” e il referente sarà Carla Sozzani, mentre per l’argomento “Internet e temi correlati” è stato incaricato Francesco Martini Coveri.
“La difesa della proprietà intellettuale” (marchi e contraffazione) è il sesto punto individuato dal consiglio ed è stato affidato a Giovanna Gentile Ferragamo. “La ‘mission’ per Roma” sarà, invece, di pertinenza di Stefano Dominella di Gattinoni. All’ottavo posto figura “La formazione di figure professionali”, tema caro a Carlo Rivetti di Sportswear International, che infatti ne è coordinatore. Last but not least, al nono posto si trova “Il rapporto sistema bancario” (riforma diritto societario e Basilea 2) per il quale è stato incaricato Walter Burani di Mariella Burani Fashion Group.
Inoltre, per seguire in modo sistematico tutte le problematiche legate alle aree di attività da sviluppare ulteriormente, sono stati istituiti altri sei comitati merceologici: il prêt-à-porter donna sarà affidato a Giorgio Guidotti del Gruppo Max Mara mentre quello maschile farà riferimento ad Alfredo Pevarello del Gruppo Forall.
A Lavinia Biagiotti Cigna va, invece, la responsabilità del childrenswear, mentre il “leisurewear” sarà coordinato da Luca Marzotto di Marlboro Classics (Gruppo Marzotto).
I produttori di articoli moda per case di prêt-à-porter donna saranno, invece, organizzati da Mario Paganoni di Centro Servizi Pellicceria, le aziende di servizio area moda da Camillo Lanzotti di Lanzotti & Cleveland e quelle operanti nell’area moda in senso allargato (tessuti, accessori, occhiali, calzature, gioielli, etc.) da Maurizio Marcolin della Marcolin.
c.mo.
stats