La Christian Lacroix travolta dalla crisi

La crisi del mercato del lusso ha colpito duramente una delle maison storiche d’Oltralpe. La Christian Lacroix, di proprietà di Falic Group, ha depositato presso il Tribunal de Commerce di Parigi una dichiarazione d’insolvenza. I vertici intendono proporre al tribunale, che dovrebbe pronunciarsi la prossima settimana, un piano per dare continuità all’azienda.
La fashion house è stata ceduta nel 2005 da Lvmh al gruppo americano Falic, che dall’anno scorso ha intrapreso una ricerca di partner finanziari per accelerare le strategie di sviluppo e riposizionamento del brand. “Questo processo, che era alle fasi finali - ha sottolineato il ceo della griffe, Nicolas Topiol - è stato direttamente colpito dalle condizioni dei mercati e non ha potuto essere finalizzato in tempo”. “La società - conclude - intende uscire rapidamente da questa procedura e continuare a far crescere il marchio”. Christian Lacroix ha generato nel 2008 un giro d’affari di 30 milioni di euro e perdite per 10 milioni.
d.p.
stats