La Francia si prepara a celebrare il centenario di Dior

Christian Dior…Homme du siècle. Questo il titolo della mostra organizzata per il centenario della nascita del creatore del New Look. Nella casa dove è nato e cresciuto a Granville, in Normandia, dal 15 maggio al 25 settembre sarà ricostruito il percorso artistico di Dior.
Un iter che parte dagli esordi, in cui si coglie l’influenza dell’eleganza materna, passando per la rivoluzione della linea Corolle del ’47, fino ad arrivare all’ultima collezione, Fuseau, del ’57.
L’influenza di musica, pittura e architettura, l’importanza del total look, con gli accessori d’epoca firmati, tra gli altri, da Roger Vivier, e le creazioni dei suoi successori completano il percorso celebrativo. La serra della casa natale, invece, sarà lo spazio ideale per la sezione "profumi". È stato il giardino della madre, infatti, che ha iniziato Dior alla passione per le essenze floreali, preferendo fra tutte quella del mughetto. Restaurato, il giardino si presenta adesso simile a quello creato da Madeleine Dior, costituito da un parco all’inglese che racchiude fragranze esotiche, due roseti, bambù e pini parasole: un’eccezione sulle falesie della Manica.
In questa occasione viene lanciato il profumo Miss Dior Chéri, una rilettura contemporanea della prima essenza dello stilista, Miss Dior, a base di rose e gelsomino. Altri avvenimenti culturali ricorderanno Dior a Granville. Il catalogo dell'esposizione includerà l’autobiografia "Christian Dior et moi", fuori commercio da cinquant’anni (256 pagine, 35 euro – edizioni Artlys).
g.g.
stats