La Rinascente Duomo: un piano si trasforma in un Design Supermarket

Il piano -1 de La Rinascente Duomo, già tradizionalmente legato alle proposte per la casa, si trasforma in un vero Design Supermarket: un progetto che sarà portato a compimento entro il 18 luglio e che si inserisce nel processo di riposizionamento verso l'alto del department store.
Tra i primi marchi inseriti nel nuovo spazio, esteso su una superficie di 2mila metri quadri, spiccano Eno, Gaia & Gino, Tonfisk Finland e Rosenthal (solo per citarne alcuni), cui si aggiungeranno prima dell'estate Apple, Artemide con un'area illuminazione, Cini & Nils, Foscarini, Flos, Luce Plan, Georg Jensen, Kartell e altri, con un'offerta eclettica che non si limiterà ai complementi d'arredo, alle luci, alle novità per la cucina e la tavola e agli accessori per l'ufficio, ma si spingerà ad ambiti finora inesplorati come la micro-elettronica.
Il layout del Design Supermarket, affidato allo Studio 1+1=1 Claudio Silvestrin Giuliana Dalmaso Architects, rielabora il concetto di piazza, sul cui perimetro si sviluppano le aree riservate ai vari brand in base a un concetto di shop in shop. La parte centrale sarà occupata da banconi, a richiamare in chiave chic e contemporanea la struttura di un supermercato. Non mancherà una caffetteria, disegnata da Martino Berghinz.
Un contesto accogliente e creativo (si prevedono tra l'altro l'inserimento di temporary corner e l'organizzazione periodica di eventi), che si esprime in un logo ispirato alla doppia anima del design, in bilico tra funzionalità ed emozionalità, con un pizzico di imprevedibilità.
Questa iniziativa rientra nel dna de La Rinascente, che durante la sua storia si è avvalsa della collaborazione di mostri sacri come Max Huber, Giò Ponti e Bruno Munari e nel 1954 ha istituito il premio "Compasso d'Oro", tuttora esistente.
Durante il Salone del Mobile, le grandi vetrine affacciate su Piazza Duomo saranno personalizzate, in collaborazione con la rivista Interni, da installazioni firmate Rudy Ricciotti, Massimo Iosa Ghini, Massimo Cucinella, Fratelli Campana, David Chipperfield, Patricia Urquiola e Marco Piva.
a.b.
stats