La crisi non spaventa le donne mediorientali: i risultati di una ricerca di Chalhoub Group

Quali sono le abitudini di acquisto delle donne in Medio Oriente? Per migliorare il suo rapporto con la clientela, Chalhoub Group - uno dei leader nella distribuzione dei marchi di lusso nel Middle East - ha commissionato una ricerca a Nielsen. Kuwait, Emirati Arabi e Arabia Saudita i mercati analizzati.
Lo studio è focalizzato sul pubblico femminile, con interviste a mille donne sopra i 20 anni, e mostra uno spaccato delle tendenze dello shopping nei settori moda e bellezza. “Nonostante un’alta percentuale delle persone interpellate abbia ammesso di sentirsi preoccupata per l’attuale situazione economica – ha commentato Patrick Chalhoub, co-ceo del gruppo – solamente una piccola parte (7-19%) ha dichiarato di aver cambiato abitudini d’acquisto”. “Abbiamo inoltre cercato di verificare se fosse possibile definire un profilo unico – ha aggiunto – ma dai dati emerge che le caratteristiche variano notevolmente da Paese a Paese. In particolare, la consumatrice del Kuwait risulta essere la più decisa”. Guarda caso, nello Stato famoso per la produzione di petrolio solamente il 35% delle intervistate ha confidato di essere in allarme per la crisi, al contrario del 75% registrato negli Emirati Arabi.
L’analisi ha anche evidenziato la diversa disponibilità di spesa all’interno dei territori presi in rassegna. In Arabia Saudita la quota riservata al beauty si aggira intorno ai 650 dollari ogni tre mesi, mentre in Kuwait è nettamente maggiore, intorno agli 800 dollari. A ottenere il primo posto tra le preferenze delle mediorientali è il profumo, che rappresenta il 40% del budget, seguito dal make-up (35%) e dai prodotti per la pelle (20-25%). Il segmento moda è ancora più protagonista negli acquisti, grazie a “uscite” trimestrali di circa 1.000 dollari in Arabia Saudita e negli Emirati Arabi, con il picco di 1.500 in Kuwait. In pole position ci sono gli accessori, come scarpe e borse, che si aggiudicano il 50% della cifra destinata allo shopping.
a.t.
stats