La moda ricorda l’11 settembre

In occasione dell’anniversario dell’11 settembre la maggior parte delle boutique a New York ha deciso di tenere alzate le saracinesche. Numerose, comunque, le iniziative per non dimenticare e per raccogliere fondi promosse dal mondo della moda: dalla mostra di Benetton a New York alla partita di calcio fra stilisti e piloti a Milano. A parte la Giorgio Armani Corp., che in segno di lutto tiene chiusi i negozi newyorkesi per l’intera giornata, e la boutique D&G a Soho, la maggioranza dei punti vendita delle griffe in città rispetta il normale orario di apertura. In molti casi si osserveranno due minuti di silenzio – alle 8.46 e alle 10.29. Alcune boutique aprono invece solo in tarda mattinata. Benetton, in collaborazione con il settimanale The New Yorker, ha pensato a una mostra fotografica. Il titolo è Visions of Hope: bimbi, donne e uomini di tutto il mondo sono stati fotografati a occhi chiusi, mentre immaginano il futuro. La selezione di ritratti è in mostra a New York fino al 23 settembre presso l’Istituto Italiano di Cultura. Il ricavato della vendita delle magliette ispirate alla rassegna, disponibili nei megastore Benetton Usa a 20 dollari, sarà devoluto al Corpo di Polizia e Vigili del Fuoco di New York. In Italia la solidarietà si attiva attraverso un evento fra sport e spettacolo: presso l’Arena Civica di Milano, con il patrocinio dell’assessorato Turismo, Moda e Grandi Eventi del Comune, si svolge la partita di calcio fra la Nazionale Piloti e la Nazionale Stilisti. In campo i portacolori di griffe del calibro di Armani, Versace, Iceberg, Ferragamo, Etro e tanti altri. Gli introiti della serata saranno destinati in parte al Twin Towers Relief Fund e in parte ad altre associazioni benefiche.
stats