La nascita di una Fondazione potrebbe assicurare il futuro del gruppo Armani

I giornali tornano a interessarsi al futuro del gruppo che fa capo al Giorgio Armani. L'ultima indiscrezione in ordine di tempo è che si starebbe valutando la nascita di una Fondazione. Su questa opzione starebbe lavorando Sergio Erede, uno dei più noti avvocati d'affari italiani, socio fondatore dello studio Bonelli Erede Pappalardo.
L'idea - secondo il settimanale Il Mondo, che per primo ha pubblicato la notizia - su cui si starebbe lavorando è quella di una Fondazione Armani, dedicata a fini sociali e culturali, con meccanismi di nomina del consiglio dettati dal fondatore e, in pratica, immodificabili. Soprattutto, con un patrimonio costituito dalle azioni del luxury group.
La soluzione sarebbe in linea con quanto dichiarato da Giorgio Armani, alla soglia dei 78 anni, che ha sempre ribadito di non voler quotare in Borsa l'impero della moda che ha fondato, escludendo anche le ipotesi di cessione o di ingresso di nuovi soci.
an.bi.
stats