La "seconda vita" di Ruffo

Dopo un periodo di stand-by, torna alla ribalta il marchio Ruffo, insieme alla linea Ruffo Research, caratterizzata da un dna votato alla sperimentazione. Lo ha annunciato il proprietario, Giacomo Corsi, che comunicherà nelle prossime settimane ulteriori dettagli sul rilancio.
Una portavoce della società conferma quanto pubblicato in data odierna su wwd.com: la "seconda vita" di Ruffo parte da un rinnovamento ai vertici mentre è in fase di definizione un accordo con un designer che sappia interpretare al meglio lo spirito di Ruffo Research, collezione nata nel 1998 e sospesa nel 2003, a causa di un mercato ai tempi non favorevole a questo genere di prodotto. In passato, il brand è stato affidato alla creatività di Haider Ackermann, preceduto da Alexander Mathieu, Sophia Kokosalaki, Veronique Branquinho e Raf Simons, più una brevissima parentesi con Riccardo Tisci.
a.b.
stats