L'arrivo di Post Card nell'orbita di Peuterey Group

Cambio di denominazione e ampliamento di orizzonti per G&P Net: la realtà cui fanno capo le label Peuterey, Aiguille Noir e Geospirit diventa Peuterey Group e aggiunge una freccia al proprio arco, la licenza del marchio Post Card.
L'intesa relativa a Post Card, che prevede un'opzione di acquisto entro tre anni, mira al riposizionamento della label - in precedenza nell'orbita del gruppo Cionti - su tutti i livelli, dalla filosofia stilistica e creativa alla produzione, distribuzione e comunicazione globale. Inizialmente si punta all'inserimento delle collezioni all'interno di un numero selezionato di negozi di alto profilo, dalle boutique presso località dell'arco alpino alle mete sciistiche più esclusive a livello internazionale. Oltre agli Stati Uniti, dove Post Card è già distribuita da Neiman Marcus, Saks Fifth Avenue e Bergdorf Goodman, i principali mercati di riferimento sono Italia, Austria, Svizzera, Russia e Corea.
"L'azienda sta attraversando una significativa fase di sviluppo ed espansione, celebrata anche con la recente apertura del primo flagship store Peuterey a Milano - ha dichiarato Francesca Lusini, presidente del gruppo, affiancata dal direttore creativo e consigliere delegato Riccardo Coppola -. Post Card rappresenta per Peuterey Group un'ulteriore sfida: quella di riportare il marchio alle sue vette storiche, rinnovando la percezione di una linea di capispalla deluxe, dedicati alle clienti più esigenti e ricercate".
Negli ultimi tre anni, come riportano fonti di stampa recenti, G&P Net è passata da un giro di affari di 94 milioni a 100 milioni di euro, con un ebitda di 25 milioni nel 2010.
c.me.
stats