L’artista britannico Steve McQueen si aggiudica il terzo Gucci Group Award

È l’artista britannico Steve McQueen il vincitore della terza edizione del Gucci Group Award, assegnato in occasione della 65esima Mostra del Cinema di Venezia a Palazzo Grassi. McQueen ha ricevuto il premio ieri, nel corso di una cerimonia alla quale hanno partecipato 300 ospiti internazionali.
McQueen, che compare spesso nelle proprie opere, è noto per i suoi film eclettici e per le insolite inquadrature. È stato scelto dalla giuria dell’award per la regia del film Hunger, che narra le ultime sei settimane di vita di Bobby Sands, noto membro dell’Ira morto in carcere a causa dello sciopero della fame. La pellicola ha debuttato all’ultimo Festival del Cinema di Cannes ottenendo il premio Caméra d’Or. Nel 1999 McQueen, che ha studiato al Chelsea College of Art and Design, al Goldsmiths College e alla Tisch School, ha vinto il Turner Prize per la mostra personale presso l’Ica, London Institute of Contemporary Arts che ha portato in primo piano il suo approccio anticonvenzionale nelle video installazioni e l’intensità emotiva del suo lavoro.
La giuria era composta da Marco Müller, direttore della mostra, Franca Sozzani, Isabelle Huppert, Stefano Pilati e Jeff Koons. Ogni anno il Gucci Group Award è assegnato a un artista di fama internazionale distintosi in ambito cinematografico come regista, attore, sceneggiatore o costumista.
c.me.
stats