Le calzature made in Italy incontrano il mercato russo

Da domani al 26 marzo Obuv’ Mir Koži, importante piattaforma fieristica della Federazione Russa, è palcoscenico d’eccezione per le scarpe made in Italy: all’Expocentr di Mosca saranno protagoniste 200 aziende italiane, di cui 170 calzaturiere e 30 del comparto pelletteria.
Alla manifestazione, organizzata da Anci e BolognaFiere, saranno svelate le collezioni per il prossimo autunno-inverno di fascia alta e medio-alta, ospiti su una superficie espositiva di oltre 4.500 metri quadrati.
”La crisi finanziaria ha certamente colpito anche la rete retail del mercato russo, portando a una selezione degli ordini nel corso delle ultime tre stagioni - afferma Vito Artioli, presidente dell’Associazione Nazionale Calzaturifici Italiani -. Tuttavia, la grande presenza in fiera di marchi del made in Italy dimostra ancora una volta la forza e la capacità di penetrazione in questo territorio proprie del prodotto italiano di qualità”.
Gli appuntamenti di Anci (in collaborazione con Ice) nell’area della Csi proseguono con la Mostra della Calzatura Italiana il 7 e l’8 aprile a Kiev, in Ucraina, e dal 12 al 14 aprile ad Almaty, in Kazakistan. Dal 18 al 20 maggio i riflettori si sposteranno poi nuovamente su Mosca, dove 80 espositori italiani presenteranno le loro novità a Shoes from Italy.
a.t.
stats