L'edizione 72 di Modaprima chiude a quota 1.500 buyer internazionali

Modaprima, salone fiorentino dedicato alla fast fashion e al ready to wear per la media e grande distribuzione, ha chiuso i battenti l'altro ieri, registrando la presenza di circa 1.500 buyer, di cui 700 stranieri, provenienti da 50 nazioni. Un'adesione che conferma i livelli delle ultime edizioni. Gli organizzatori annunciano novità.
Da segnalare che 150 presenze di compratori si devono solo al Giappone, all'apice della classifica delle presenze da oltreconfine, seguito da Turchia, Portogallo, Spagna, Russia, Grecia, Germania, Belgio, Canada, Gran Bretagna, Polonia, Svezia, Francia, Hong Kong, Austria e Cina. Al contrario, gli italiani hanno registrato una lieve flessione.
Agostino Poletto, vicedirettore generale di Pitti Immagine, si è detto soddisfatto dell'esito del salone, sottolineando che i buyer intervenuti avevano un'idea precisa del prodotto giusto, ma soprattutto hanno espresso la volontà di fare ordini. "Il loro è stato un atteggiamento di estrema concretezza e nelle 120 collezioni delle nostre aziende hanno trovato proposte di alto livello" ha precisato.
La kermesse è sempre pronta a rinnovarsi: per questo la prossima edizione, dal 23 al 25 novembre 2012, si svolgerà da venerdì a domenica e non da sabato a lunedì. Una scelta non casuale, volta a facilitare gli spostamenti dei compratori. Inoltre Modaprima sarà presente online con un progetto ad hoc, sull'onda della fiera digitale e-Pitti, in modo da estendere nel mondo virtuale la durata della manifestazione.
stats