Lelli Kelly sbarca negli States

Con la primavera/estate 2005 la linea di calzature per bambina Lelli Kelly approda negli Stati Uniti. "Presentata la collezione alla fiera di Las Vegas lo scorso agosto - spiegano dalla Stefcom, titolare del marchio - è stato registrato il record di vendite, pari a 26.000 paia e le previsioni di ricavo per il 2005 si aggirano intorno ai 100 milioni di dollari".
La Stefcom - proprietaria anche dei brand Bull Boys e Stefania - si prepara a chiudere il bilancio 2004 con 28 milioni di euro fatturato, ma grazie all’espansione all’estero prevede entro breve una crescita di circa il 50%. Nate nel 1992, le scarpine Lelli Kelly sono esportate in Germania e Spagna sin dal 1995 e recentemente hanno approcciato i mercati di Francia, Grecia e Inghilterra.
e.f.
stats