Levi’s: crescono i profitti nell’ultimo quarter

Nonostante il turnover sia sceso del 5% a 1,21 miliardi di dollari, Levi Strauss & Co. ha messo a segno nell’ultimo quarter dell’anno un incremento dell’8% dei profitti netti, che hanno raggiunto i 67 milioni di dollari. In calo, invece, gli utili e i ricavi annuali.
Nei 12 mesi chiusi lo scorso 29 novembre, il colosso americano con sede a San Francisco ha riportato un turnover di 4,11 miliardi di dollari (-7%, penalizzato dal brand Dockers e dalla flessione delle vendite europee e giapponesi), mentre gli utili netti sono arretrati a 152 milioni (-34%).
“Abbiamo archiviato l’esercizio con utili trimestrali più consistenti e un miglioramento nella posizione di liquidità rispetto a un anno fa - ha dichiarato il presidente e ceo Paul Anderson -. Siamo soddisfatti del progresso che abbiamo registrato in una situazione economica così difficile a livello globale: il marchio Levi’s sta performando bene nelle Americhe e nella maggior parte dei Paesi asiatici. Abbiamo completamente rivisto il business di Dockers e realizzato diversi investimenti strategici, per portare il gruppo alla crescita di fatturato nel 2010”.
d.p.
stats