Levi's lancia Type 1, l'essenza del denim

Presentata ieri alla stampa europea la nuova linea Type1 con cui il gruppo americano punta alla celebrazione del denim. Il nuovo sub-brand si rivolge alla fascia più allargata del mercato, mentre le vendite di Levi Strauss frenano nel primo semestre. Per la presentazione di Type 1, Levi Strauss ha per la prima volta invitato direttamente nella sede di Bruxelles la stampa specializzata. Con la nuova linea il colosso statunitense intende rafforzare la propria posizione di leader nel mercato del jeans, proponendo una moderna interpretazione del classico 5 tasche. Type 1 mantiene le icone che hanno caratterizzato la storia di Levi's (come la Red Tab, o la toppa in pelle posteriore, i bottoni e la cucitura ad aquila sulle tasche), accentuando le caratteristiche della vita molto bassa davanti, ma sostenuta dietro. Innovazione anche a livello di materiali: per Type 1 è stato creato appositamente un nuovo tipo di red-cast denim, selezionato tra otre cinquanta prototipi. Con questo sub brand - che sarà lanciato con una campagna di comunicazione nel prossimo febbraio e arriverà nei negozi europei nella primavera 2003 - Levi's punta a raffozare la propria posizione nella fascia più allargata del mercato, nell'ottica di una accentuazione della differenziazione dei prezzi tra i propri prodotti: le linee Premium (Levi's Vintage Clothing e Red), Red Tab e Red Tab Girl, quindi Engineered e Type 1.
Il lancio della nuova linea arriva in un momento delicato per il gigante del jeanswear di San Francisco. Secondo quanto riportato alcuni giorni fa da TWnetwork.de, Levi Strauss ha registrato un brusco calo delle vendite nette (-8,9%) nella prima metà dell'anno 2002 (chiusa fiscalmente il 26 maggio), con un valore di 1,86 miliardi di dollari.
l.t.
stats