Levi's: parte la ristrutturazione di Dockers Europe

Spostare il quartier generale europeo da Amsterdam a Bruxelles, dove si trova la sede di Levi's nel Vecchio Continente, in modo da centralizzare la gestione del brand Dockers in questo territorio: è solo una delle manovre del colosso statunitense del jeanswear per rilanciare la linea in un mercato strategico.
Il marchio, del valore di 1 miliardo di dollari, era stato messo in vendita alcuni mesi fa, ma alla fine la Casa americana ha deciso di non cederlo, perché non è stata trovata un'offerta adeguata.
Il trasferimento da Amsterdam a Bruxelles - che sarà completato entro il prossimo autunno - "costerà" a Dockers circa 50 posti di lavoro, ossia tutto lo staff dell'ufficio olandese.
Keith Harkess, attualmente a capo di Dockers Europe, lascerà l'azienda e lo stesso faranno Peter Ruis e Nick Vance, alla guida rispettivamente dei settori merchandise e marketing. Le loro aree di responsabilità saranno affidate ad interim a un team, che riporterà a Paul Mason, al vertice del business europeo di Levi's.
Un'altra voce dell'operazione di ristrutturazione è il prodotto: alcune linee che finora hanno fatto parte del "mondo" Dockers saranno soppresse. Il 10% delle vendite della collezione sono realizzate nel Vecchio Continente.
fi
stats