Lineapelle raduna a Bologna oltre mille espositori

Parte domani, per concludersi giovedì, la nuova edizione di Lineapelle, a Bologna con i materiali e i componenti per l’industria della calzatura, della pelletteria e dell’abbigliamento in pelle per l’estate 2011. 1.040 gli espositori presenti, di cui 295 esteri, provenienti da oltre 40 Paesi.
La rassegna, che si sviluppa su una superficie di 40mila metri quadrati, si apre in un momento ancora critico per il settore, che deve fare i conti con l’aumento dei prezzi della materia prima (l’Italia deve rifornirsi all’estero per il 90%) e un fatturato 2009 in flessione del 15% per l’industria conciaria italiana. In calo anche la produzione (-8%) e, soprattutto, l’export (-19%), con contrazioni significative nei flussi verso Cina (-26%), Spagna (-22%), Francia (-20%) e Usa (-46%).
Nell’ambito della manifestazione è prevista anche la presentazione del libro “Fashion loves leather”, curato da Donatella Sartorio su progetto dell’Unione Nazionale Industria Conciaria, con il sostegno di otto aziende italiane e di BolognaFiere.
Tra le altre iniziative, spicca la prima edizione del Concorso Internazionale di Design “Pelle +” per nuove proposte di prodotti destinati a usi diversi, realizzati con pelle conciata al vegetale. Il progetto si inserisce nell’ambito del piano di comunicazione coordinata promosso dal Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al Vegetale, insieme a La Sterpaia e alla Bottega dell’Arte della Comunicazione (diretta da Oliviero Toscani), che ha il fine di rinnovare e valorizzare l’immagine dell’associazione.
a.t.
stats