Lineapiù: conto alla rovescia per l’ufficializzazione del deal con Bastagli

Si avvia verso la conclusione la procedura di vendita di Lineapiù: non è ancora ufficiale, ma è praticamente certo che sarà Alessando Bastagli, patron di A.Moda (azienda che distribuisce tra gli altri il marchio Everlast) a guidare la rinascita della storica filatura. Attesa per la conferenza stampa del 6 luglio, durante Pitti Immagine Filati.
A mezzogiorno di martedì prossimo, dunque, presso lo stand di Lineapiù al piano inferiore del Padiglione Centrale della Fortezza da Basso, il commissario straordinario Giovanni Grazzini svelerà il nuovo piano industriale, le cui priorità sono il consolidamento di un fatturato che comunque nel 2009 ha dimostrato una buona tenuta (attestandosi sui 26,5 milioni di euro) e il miglioramento del margine operativo.
Come riporta la stampa locale, della nuova proprietà dovrebbero far parte le famiglie Franchi e Tatti, oltre a un ancora non precisato socio milanese, proveniente dal mondo della finanza. Sembra scontato che il fondatore Giuliano Coppini e la figlia Lola manterranno un ruolo di primo piano nella gestione, come del resto aveva preannunciato lo stesso Bastagli, unico pretendente della società attraverso la finanziaria Finalba dopo che un altro player, Lp Company, aveva fatto un passo indietro a inizio giugno.
Le indiscrezioni sul nome della newco danno per probabile Lineapiù Italia, a sottolineare un’eccellenza radicata nel nostro Paese, che sarà ribadita anche dall'istituzione di un museo con circa 50mila tipologie di filati.
Resta un punto interrogativo sui livelli occupazionali: al momento non si sa quanti lavoratori saranno mantenuti sia alla Lineapiù, sia alla Tatti, altra filatura del gruppo di Capalle coinvolta nella procedura di vendita.
a.b.
stats