Liz Claiborne mette in vendita Mexx?

Il gruppo americano Liz Claiborne, proprietario di brand come Juicy Couture, Lucky Brand e Kate Spade, avrebbe intenzione di cedere la catena di abbigliamento e accessori Mexx. Un dossier sarebbe al vaglio di società di venture capital come Leonard Green & Partners, Sun Capital e Golden Gate Capital.
Lo ha anticipato di recente l’agenzia Bloomberg, ipotizzando la formalizzazione di un’offerta nel giro di poche settimane e la vendita probabilmente in settembre. Il business relativo a Mexx viene valorizzato circa 100 milioni di dollari.
Di fatto l’insegna rappresenta il business degli “International-Based Direct Brands” in Liz Claiborne e conta due unità, Mexx Europe e Mexx Canada, che sommate hanno realizzato 165 milioni di dollari di ricavi, nel primo trimestre chiuso in aprile, in calo dell’8,95 rispetto allo stesso periodo del 2010. Secondo il vertici del gruppo quotato a New York la flessione è da attribuirsi principalmente alle attività europee, solo parzialmente compensata dalla crescita del retail nel mercato canadese. Alla fine del trimestre Mexx contava 173 specialty retail store, 89 outlet e 129 negozi in affiliazione: in termini di superficie si tratta di un calo del 4,4% rispetto a 12 mesi prima. La perdita operativa di Mexx nei tre mesi è stata di 30 milioni di dollari (dai 29 precedenti). Il risultato operativo della controllante Liz Claiborne è stato invece negativo per 84 milioni (dai 56 precedenti).
e.f.
stats