Loiza: la "piccola" di casa Tessilform cresce e investe sul retail

Si chiamava Only4StylishGirls, ma dopo un viaggio a Puerto Rico la stilista Patrizia Bambi l'ha voluta ribattezzare con il nome di una delle località più belle di questo Paese, Loiza: ora questa linea di abbigliamento femminile - nata nel 2009 in seno alla Tessilform di Capalle (Firenze), già artefice del successo del brand Patrizia Pepe - è pronta a nuove sfide, forte di un incremento del 104% del fatturato.
Nel contesto di un'azienda che ha archiviato il 2011 a quota 165 milioni di euro (+20% sul 2010), Loiza ha registrato una performance oltre alle aspettative, balzando nel biennio di riferimento da 4 a 8,2 milioni: un risultato raggiunto grazie a uno stile attuale e fresco, rivolto a una giovane donna attenta all'evoluzione della moda, ma senza esserne schiava. "Si tratta di un'alternativa easy glam per chi desidera avvicinarsi allo stile di Patrizia Pepe", si legge in un comunicato, che fa il punto su una serie di iniziative in cantiere a livello distributivo.
Sono passate infatti meno di tre settimane dall'inaugurazione della prima boutique Loiza a Norimberga, in Josephplatz 4, a due passi dalla frequentatissima Karolinenstraße: 220 metri quadri su due livelli, per uno spazio che sceglie il total white come colore predominante e uno stile minimal per dare il massimo risalto ai capi. "Il primo passo di un progetto a più ampio raggio", sottolinea Claudio Orrea, presidente di Tessilform, ricordando anche i due corner avviati pochi mesi prima presso le Gallerie Inno di Bruxelles, che si sono sommati alla presenza in 335 multibrand italiani e 192 esteri tra Europa, Russia e Cina.
Fra pochi giorni anche l'Italia avrà un monomarca Loiza, precisamente a Viareggio, dove tutto è pronto per l'opening, il 23 marzo, di un negozio di una quarantina di metri quadri, affacciato su viale Marconi al civico 38. Anche in questo caso ci si affida al fascino essenziale del bianco, che si armonizza con i dettagli acciaio delle appenderie, le rifiniture ramate che personalizzano gli elementi d'arredo, i tocchi di luce fluo e il lettering sulle pareti.
In attesa che il network retail si sviluppi ulteriormente - le prossime tappe saranno Firenze e Milano, ma non prima del 2013 - anche la comunicazione riserva novità: è fissato per maggio il debutto del sito della label, caratterizzato da contenuti interattivi e da un blog, senza contare l'ormai indispensabile presenza su social network come Twitter e Facebook. Non è escluso che, come già accade per Patrizia Pepe, venga istituito un servizio di e-commerce.
a.b.
stats