London Fashion Week: la reunion del British heritage

Scadenza importante per la moda londinese: il British Fashion Council festeggia i 25 anni di vita con un ricco carnet di eventi e un cast d’eccezione, in cui si segnala il rientro di alcuni brand storici, primo fra tutti Burberry (nella foto). L’appuntamento con la London Fashion Week è da oggi al 22 settembre, nella nuovissima sede di Somerset House, cui si aggiunge la vicina location 180 The Strand.
L’anniversario è l’occasione per new entry e graditi ritorni, a cominciare da quello di Burberry Prorsum, in scena nella capitale britannica dopo quasi dieci anni di catwalk milanesi. Va precisato, tuttavia, che si tratta di una trasferta temporanea.
Non è dunque rimasto inascoltato l’appello del Bfc che, tramite il suo presidente Harold Tillman, aveva esortato i creativi Brit a non trascurare le passerelle londinesi in vista dell’anniversario. Tra i primi a seguirlo, la griffe di Christopher Bailey, che ha così commentato il rientro: “Londra è casa nostra, dove hanno sede il brand e l’ufficio stilistico. Siamo pertanto felici di partecipare alle celebrazioni”.
Tornano per rendere omaggio al Bfc anche vecchie conoscenze come Jonathan Saunders, in arrivo da New York insieme a Jeremy Scott e a Matthew Williamson. Pringle of Scotland saluta Milano e ne approfitta per festeggiare a Londra, contemporaneamente, i 195 anni dalla fondazione. Alla reunion dei pilastri del British heritage non mancherà nemmeno Aquascutum, l’ultimo in ordine di tempo a ufficializzare la sua adesione. La label manderà in scena le proposte per la primavera-estate 2010 lunedì 21, presso l’iconico flagship store al 100 di Regent Street. “Sfrutteremo questa opportunità per presentare le collezioni in modo innovativo e interattivo”, promette il direttore creativo del womenswear, Michael Herz.
Da segnalare, tra i protagonisti, anche Clements Ribeiro. Il duo formato da Inacio Ribeiro e Suzanne Clements torna in pedana dopo un parentesi di quattro anni, preceduto dal lancio nel 2008 di una serie di limited edition distribuite in selezionati punti vendita internazionali. Spicca l’assenza di Giles Deacon, anima creativa di Giles, che ha scelto di sfilare a Parigi dopo aver vinto il premio Andam e, con esso, una sovvenzione dal 160mila euro che gli consentirà di portare le sue creazioni sotto i riflettori della semaine de la mode parigina, on show dal 30 settembre all’8 ottobre prossimi. Il Bfc ha anche annunciato il calendario del menswear day, previsto per il 23 settembre con 25 designer. Ulteriori informazioni si possono trovare sul sito www.londonfashionweek.co.uk. m.g.
stats