L’utile annuale di Gap sale a 1 miliardo di dollari

Prova di forza da parte di Gap Inc. durante l’anno fiscale chiuso il 31 gennaio scorso: l’utile netto del retailer statunitense - cui fanno capo i brand Gap, Banana Republic e Old Navy - ha superato il miliardo di dollari, dai 477,4 milioni di un anno prima, quando la società era tornata in utile da una perdita di 8 milioni di dollari.
Il risultato è frutto di un’impennata nelle vendite a parità di tassi di cambio: l’incremento totale è stato del 10%, a quota 15,8 miliardi di dollari, e del 7% a parità di tassi di cambio. Durante l’anno precedente, le vendite sempre a parità di tassi di cambio erano arretrate del 3%.
I portavoce della compagnia ascrivono l’attuale ripresa a un’offerta più mirata a livello di prodotto e a una gestione più accurata degli stock, che hanno portato a un +4% nel margine lordo con prospettive di ulteriore miglioramento. Infatti il margine, sempre secondo le fonti ufficiali di Gap, dovrebbe arrivare a una percentuale compresa fra il 13,5 e il 16,5% delle vendite, un livello mai più raggiunto dalla fine degli anni Novanta a questa parte.
L’annus horribilis del gruppo è stato il Duemila, quando è cominciata un’emorragia di clientela dovuta a collezioni troppo modaiole, che si discostavano dal gusto basic tipico dei brand aziendali. Altro passo falso, l’eccessiva estensione del numero di punti vendita, con relativi rischi e costi. Infatti, ben presto è arrivato l’effetto boomerang delle chiusure, che continua tuttora: infatti nel 2004 125 boutique Gap abbasseranno la saracinesca. All’estero, è prevista la cessazione dell’attività di 25 Gap store, fra cui i 10 attualmente operativi in Germania: come riportato da fashionmagazine.it del 9 febbraio, questi ultimi sono stati ceduti alla società svedese H&M.
Le vendite internazionali del marchio Gap si sono attestate sui 2 miliardi di dollari, mettendo a segno un +17,6% in confronto con l’anno precedente e un +6% a tassi di cambio comparabili. Negli Usa, la linea ha riportato un progresso del 7%, a quota 5,3 miliardi di dollari. A fine gennaio 2004, i negozi Gap negli Stati Uniti erano 1.389, più 358 all’estero. Fanno capo al gruppo anche 840 vetrine Old Navy e 435 Banana Republic, sempre negli States.
fi
stats