Luxottica si aggiudica la licenza Stella McCartney

A partire dal primo gennaio 2009 gli occhiali firmati Stella McCartney, oggi in licenza a Safilo, saranno prodotti e distribuiti da Luxottica. "Siamo molto orgogliosi di intraprendere questa nuova partnership - ha commentato Andrea Guerra, a.d. del gigante bellunese dell'occhialeria -. Stella McCartney è uno dei più riconosciuti e apprezzati giovani talenti della nuova generazione di stilisti di moda. La caratteristiche del suo marchio si inseriscono ottimamente nel nostro portafoglio e lo rafforzano ulteriormente".
Marco Bizzarri, presidente e ceo della maison inglese, ha ribattuto: “Questo nuovo accordo rafforza la presenza di Stella McCartney nell'eyewear e rappresenta un ulteriore sviluppo del nostro marchio a livello internazionale. Siamo orgogliosi di lavorare con Luxottica, la più importante azienda del mondo in questo settore. Potremo così unire le reciproche esperienze e competenze, creando una relazione molto forte.”
L'intesa tra Luxottica e Stella McCartney Limited, joint venture tra la designer e il Gucci Group, ha una durata di 6 anni con possibilità di rinnovo automatico per ulteriori cinque. La prima collezione debutterà nell'estate del 2009 nei monomarca della griffe e in esclusivi punti vendita in Nord America, Giappone, Hong Kong e Medio Oriente, per poi essere estesa agli altri mercati chiave.
Pesanti i riflessi sul titolo Safilo, che nel primo pomeriggio di oggi segna un -4,9% in Borsa (mentre Luxottica registra un +2,5%, dopo un avvio debole). Il gruppo di Padova ha in portafoglio altri noti brand di Gucci Group come Alexander McQueen, Bottega Veneta, Boucheron, Yves Saint Laurent e Balenciaga ma è Gucci, in scadenza alla fine del 2010, il marchio che, tra questi, ha il maggiore peso sul fatturato della società di Padova. Occhi puntati ora su Alexander McQueen, Bottega Veneta e Boucheron che nelle stime degli analisti dovrebbero scadere quest'anno e le cui sorti potrebbero fornire indicazioni più precise sul destino dell'eyewear del brand delle due G.
e.f.
stats