Lvmh archivia i primi nove mesi dell'anno con una crescita del 12%

Crescita a due cifre per Lvmh, che nei primi nove mesi di quest’anno ha messo a segno un aumento delle vendite, su base comparabile e a cambi costanti, del 12% rispetto allo stesso periodo del 2004, raggiungendo un giro d’affari di 9,6 miliardi di euro. Lo stesso progresso è stato registrato nel terzo trimestre 2005.
Tutti i segmenti del gruppo del lusso hanno riportato buone performance, ma a raggiungere i migliori risultati è stato il comparto orologi e gioielli che, con un fatturato di 403 milioni di euro, è cresciuto del 16% rispetto al settembre 2004, grazie in particolare al sucesso riscontrato in Asia e Stati Uniti dai marchi Tag-Heuer e Zenith.
In termini di valori, la parte del leone spetta al settore moda e pelletteria, con un giro d’affari che vale 3,4 miliardi di euro (+12% rispetto ai primi nove mesi dello scorso anno).
Secondo le previsioni del gruppo, anche negli ultimi mesi dell’anno le vendite dovrebbero confermarsi in aumento, soprattutto grazie al progressivo rafforzamento dell’economia negli Stati Uniti e nei Paesi asiatici.
g.m.
stats