Lvmh, fatturato in crescita del 4%

Valori in crescita per Lvmh. Il gruppo francese, quotato alla borsa di Parigi, ha registrato nel 2002 un fatturato consolidato per 12,7 miliardi di euro, in crescita del 4% rispetto ai 12,3 miliardi dell'esercizio precedente. A trainare le vendite è stata la divisione Fashion & Leather (+16%), seguita da Perfumes & Cosmetics (+5%), mentre a la distribuzione selettiva ha visto un decremento del giro d'affari pari al 5%.
I ricavi della fashion unit sono passati da 3,612 miliardi di euro del 2001 a 4,2 miliardi grazie soprattutto alla crescita evidenziata dalla griffe Louis Vuitton. Lo storico marchio del tentacolare gruppo ha infatti nel quarto trimestre messo a segno un incremento del fatturato del 23% dovuto al successo ottenuto dal lancio di nuovi prodotti come l'orologio Tambour, la borsa Papillon e la linea in pelletteria disegnata da Bob Wilson. Anche le vendite della divisione Profumi e Cosmetica, per il quarto anno consecutivo, hanno registrato una crescita. A far salire i conti di questa unit a quota 2,3 miliardi di euro hanno contribuito il lancio della fragranza femminile Dior Addict, avvenuto nella seconda metà dell'anno, e l'ulteriore sviluppo in Europa di Givenchy pour Homme. Per quello che Lvmh chiama "distribuzione selettiva", che include il business dei duty free DFS e Sephora, il giro d'affari è sceso da 3,34 miliardi di euro del 2002 a 3,5 miliardi dell'anno precedente.
Per il 2003 il gruppo Lvmh ha detto di prevedere un tangibile incrementare del risultato operativo anche se ha aggiunto che le previsioni generali sulla situazione economica, politica e finanziaria rimangono comunque difficili.
v.s.
stats