Lvmh smentisce ipotesi di cessione marchi Tag Heuer e Zenith

Con l’intensificarsi delle voci che vedono Lvmh prossimo alla vendita di altri due marchi dell’orologeria, il colosso del lusso francese procede a una smentita ufficiale: la società non ha alcuna intenzione di cedere le marche di orologi Tag Heuer e Zenith, in quanto complementari e prioritarie nello sviluppo orologiero del gruppo.
"Lvmh non ha mai intessuto alcun negoziato con il gruppo Swatch", precisa inoltre il comunicato (vedi fashionmagazine.it del 9 gennaio). A supportare le ipotesi di future cessioni, sono stati probabilmente i dati semestrali della divisione Orologi & Gioielli del gruppo, che mostrano una perdita di 38 milioni di euro, dai 7 milioni dell’analogo periodo del 2002. Le vendite sono invece scese a 210 milioni di euro, dai precedenti 255.
Agli inizi dello scorso mese Lvmh ha venduto il brand Ebel alla svizzera dell’orologeria Movado per 61,5 milioni di franchi svizzeri (vedi fashionmagazine.it del 7 gennaio).
e.f.
stats