Lvmh smentisce le voci su una possibile vendita di Moët Hennessy

Attraverso un comunicato stampa, il Gruppo Lvmh ha messo a tacere le voci che lo davano in procinto di cedere, totalmente o in parte, Moët Hennessy, divisione cui fanno capo l'omonimo marchio di champagne, Dom Perignon, Veuve Clicquot e altri. "Non ci sono negoziazioni in corso", ribadiscono i portavoce della società.
Sia il Financial Times che il Telegraph avevano già individuato l'identità dell'eventuale acquirente, il gruppo britannico Diageo, che peraltro detiene già una quota del 34% in Moët Hennessy: un colosso nel settore alcolici, con numerosi brand del calibro di Smirnoff, Johnny Walker e Baileys.
Nel 2008 Moët Hennessy ha generato ricavi per 3,12 miliardi di euro, in lieve calo rispetto al 2007.
a.b.
stats