Macy’s torna in utile nel primo quarter

Nel primo quarter del fiscal year 2010, chiuso il primo maggio, Macy’s Inc. ha registrato un utile di 23 milioni di dollari, contro la perdita di 88 milioni di un anno fa. Il retailer statunitense, che ha totalizzato ricavi di periodo pari a 5,57 miliardi di dollari (+7,2%), ha rivisto al rialzo l’outlook dell’esercizio.
“Il dinamismo del quarto trimestre del 2009 (vedi fashionmagazine.it del 24 febbraio scorso) è accelerato nei primi tre mesi del 2010. Gli utili che abbiamo registrato sono stati ben al di sopra di quanto avevamo inizialmente stimato - ha affermato il presidente Terry J. Lundgreen -. Macy’s e Bloomingdale’s (la catena di department store che fa capo al gruppo di Cincinnati, ndr) hanno archiviato eccellenti trimestri, mettendo a segno performance migliori rispetto alla gran parte dei key competitor. Nonostante rimangano poco chiare le prospettive della situazione economica generale, riteniamo di essere ben posizionati per continuare a guadagnare quote di mercato”.
A febbraio Bloomingdale’s ha avviato la prima location internazionale, a Dubai, in partnership con Al Tayer Insignia, mentre per il prossimo autunno ha in programma un negozio con un formato più piccolo a Santa Monica e il lancio dei primi quattro outlet (vedi fashionmagazine.it del 27 gennaio e del 2 febbraio 2010).
Sulla base dei risultati quarterly, la società americana ora prevede per il 2010 un giro d’affari, a perimetro omogeneo, in progresso fra il 3 e il 3,5%, dalla precedente stima che anticipava un incremento fra l’1 e il 2%. L’utile per azione dovrebbe attestarsi fra 1,75 e 1,80 dollari (da 1,55-1,60 dollari).
d.p.
stats