Malo: esordio in passerella a New York l’8 febbraio

È tempo di salire in passerella per Malo, brand del gruppo Ittierre che sceglie la ribalta newyorkese per il proprio esordio in pedana fissato per l’8 febbraio alle 9 del mattino, negli atelier di Bryant Park. La messa a punto di un lifestye Malo rende maturi i tempi per la sfilata.
Lo ha spiegato a fashionmagazine.it Stefano Ferro, amministratore delegato di Malo: “La sfilata – ha detto - è per noi la sintesi di un lavoro di design, ricerca e innovazione messo a punto nelle ultime stagioni”. E ha proseguito: “Abbiamo scelto New York perché per noi rappresenta un palcoscenico che rinforza il concetto di internazionalità di Malo. La nostra collezione, infatti, è per sua natura cosmopolita. L’America e il mondo anglosassone in generale ben rappresentano il nostro stile informale di lusso”. Il mercato statunitense, d’altra parte, rappresenta uno sbocco molto importante per il brand, dal momento che copre il 25% circa del fatturato totale di Malo, che si attesta sui 60 milioni di euro. Negli States esistono oggi sei boutique monomarca di proprietà, due a New York, e poi a Palm Beach, Aspen, Bal Harbour, Chicago. Mentre altre sono in dirittura d’arrivo. Imminente lo sbarco a Los Angeles.
c.me.
stats