Malìparmi lancia il tessuto della memoria e amplia il retail

Malìparmi apre il suo archivio: tessuti, stampe e motivi, colori riprendono vita nel progetto "tessuto della memoria", dove patch di trame e fantasie che hanno fatto la storia del marchio vengono accostati per dare vita a nuove creazioni.
La linea, distinta anche nel packaging da quella principale, propone 10 pezzi a tiratura limitata tra abiti e accessori, come limitato è il riuso creativo del patrimonio vintage del brand, che il tessuto della memoria vuole appunto rispolverare.
I capi approderanno nei negozi monomarca Malìparmi e in multibrand selezionati a partire da marzo 2010 con un prezzo competitivo (159 euro per un vestito, 99 euro per le calzature) e una confezione ad hoc, realizzata con carta e cartone riciclati.
L’iniziativa rientra in una nuova fase della vita dell’azienda: “Abbiamo deciso di focalizzarci con decisione sui nostri valori fondanti: creatività, colore, innovazione, artigianalità” spiega a fashionmagazine.it il direttore marketing Antonio Batticciotto, che annuncia anche nuovi traguardi distributivi.
“L’internazionalizzazione è una delle prime voci nella nostra agenda, visto che per ora l’estero rappresenta solo il 30% del giro d’affari. Nel frattempo abbiamo concluso una partnership con un distributore spagnolo per l’opening, lo scorso gennaio, di un monomarca a Saragozza”. Andrà ad aggiungersi ai 14 store italiani e alla boutique di Marsiglia. “Nel 2009 abbiamo inaugurato sei shop tra spazi nuovi e relocation – sottolinea - mentre per il 2010 prevediamo da tre a cinque aperture, a cominciare da un negozio in una città del Nord Italia, ancora top secret”.
m.g.
stats