Malìparmi: new opening e progetti di crescita

Il brand di accessori e abbigliamento Malìparmi prosegue la sua espansione con due opening: a Pescara, in via Trento 134 e a Saragozza, in calle San Clemente 24. Quest'ultimo è il primo monomarca in territorio spagnolo. Il piano triennale 2009/2011 prevede un incremento medio annuo del fatturato pari al +20%.
L'azienda fondata negli anni Settanta da Marol Paresi e attualmente presieduta dalla figlia Annalisa avanza nonostante la crisi. Il 2008 si è chiuso con un turnover pari a circa 23,7 milioni di euro, nel rispetto delle proiezioni sui tre anni dal 2006 al 2008 e le prospettive sono di un costante incremento a doppia cifra, con l'obiettivo di arrivare a 36 milioni di euro nel 2011: un traguardo da raggiungere grazie a forti stanziamenti in ricerca e innovazione del prodotto (fondamentali a questo proposito la politica di tutela contro le copie, che incide nell'ordine del 2% sul giro d'affari, e l'uso sistematico dei brevetti), ma anche alla qualificazione e formazione delle risorse umane e a investimenti sul web.
Un'importante voce in capitolo sarà il potenziamento del network retail: alle inaugurazioni di Pescara e Saragozza si è affiancato il ricollocamento delle boutique di Capri in via Fuorlovado 2 e di Bologna (quest'ultima a gestione diretta, come il negozio milanese di via Solferino) in via San Felice 24/d. Rinnovato lo store concept, che l'architetto Hajime Miyajima ha ideato in base a coordinate di emozionalità, funzionalità, artigianalità e flessibilità e che connoterà le future aperture - quattro all'anno, nelle intenzioni del management -, che si sommeranno agli spazi citati e a quelli già attivi a Napoli, Padova, Roma, Torino, Treviso, Viterbo, Venezia, Verona e Marsiglia (il primo in Francia), tutti realizzati con la formula della partnership. In vista progetti di espansione in aree inesplorate come Cina e Stati Uniti.
a.b.
stats