Mandarina Duck: il reopening di Bologna ha la firma di Atelier Mendini

Riapre ufficialmente oggi il monomarca a insegna Mandarina Duck di Bologna. Lo spazio di piazza Galvani, 110 metri quadri di superficie espositiva, presenta un nuovo concept, progettato ad hoc per la label da Atelier Mendini. Riapre ufficialmente oggi il monomarca a insegna Mandarina Duck di Bologna. Lo spazio di piazza Galvani, 110 metri quadri di superficie espositiva, presenta un nuovo concept, progettato ad hoc per la label da Atelier Mendini.
"Il flagship store di Bologna ha un'importanza particolare per il nostro brand, perché è quello che ci rappresenta in casa - commenta Christopher Bizzio, amministratore delegato di Mandarina Duck -. Per questo abbiamo voluto realizzare un negozio con una veste unica e particolare, che riflette le caratteristiche e i valori simbolici che hanno contrassegnato la storia del marchio nel corso di questi 35 anni e ne hanno decretato il successo: il colore, la contemporaneità, la praticità e, non ultimo, l'allegria".
Muri policromi, arredi modulari con finiture laccate chiare, mensole in vetro bianche: sono questi gli elementi che fanno da leitmotiv agli interni della location e che richiamano la tradizionale ispirazione al colore e la ricerca di finiture contemporanee tipiche del brand. La funzionalità, altra peculiarità di Mandarina Duck, si ritrova nell'organizzazione degli spazi, in cui la combinazione di parti fisse e mobili valorizza l'esposizione dei prodotti. La struttura modulare dei componenti d'arredo, inoltre, consente un'agile riorganizzazione del layout, fornendo soluzioni di vendita in grado di adattarsi anche ad ambienti di dimensioni diverse.
a.t.
stats