Mango sbarca in Iraq e firma negli Usa con J.C. Penney

Primo avamposto in Iraq, nella provincia curda di Erbil, per Mango: il punto vendita, sviluppato su una superficie di 400 metri quadri, si trova presso il Majidi Mall. Attualmente gli store del retailer spagnolo - che oggi ha annunciato anche un accordo con il retailer americano J.C. Penney - sono oltre 1.360 in 95 Paesi, di cui 150 avviati quest'anno.
Mango è già presente in due nazioni confinanti con l'Iraq: il Kuwait, dove può contare su sette punti vendita, e l'Arabia Saudita, presidiata con 37 negozi. 15 sono invece gli spazi negli Emirati Arabi e persino l'Afghanistan è coperto: infatti, il marchio è stato pioniere in quest'area, con un punto vendita a Kabul che festeggia il 12esimo compleanno. Imminente, inoltre, lo sbarco nello Yemen.
Mango - i cui opening più recenti hanno riguardato le città di Belgrado, Manila, Dubai, Johannesburg, Mosca, New Delhi, New York, Parigi, Pechino e Tokyo - archivia quest'anno con la previsione di un fatturato pari a 1,51 miliardi di euro, in crescita del 5% rispetto al 2008 e con investimenti nell'ordine dei 100 milioni di euro in nuove aperture, ristrutturazioni e ottimizzazione dei sistemi logistico e informatico. Il 9% del turnover è realizzato sul mercato arabo, ma anche altre aree sono sotto stretta osservazione: tra queste gli Stati Uniti dove, come riporta il sito wwd.com, è stata siglata oggi una partnership esclusiva con la catena J.C. Penney. L'obiettivo è inserire il brand Mng by Mango in 600 shop della catena entro fine 2011, partendo con 75 negozi già nell'autunno 2010.
a.b.
stats