Mango: scatta il feeling con Lippes e con Yousefzada

Mango ha aggiunto due nomi all'elenco degli stilisti che hanno messo il proprio talento al suo servizio: si tratta dell’americano Adam Lippes, che ha firmato un contratto per creare due linee in limited edition, e del londinese Osman Yousefzada, cui è stata affidata una capsule collection.
Lippes ha ideato per il retailer spagnolo una serie di proposte da donna e una da uomo, sul mercato rispettivamente con la primavera 2009 e con l’autunno-inverno 2009/2010: 24 look completi (12 al maschile e 12 al femminile, con relativi complementi, contraddistinti dall’etichetta Adam for Mango) che sarà distribuita in tutti i punti vendita Mango nel mondo, 1.099 in 89 nazioni. I capi saranno prevalentemente jeans, T-shirt, pantaloni e abitini, contraddistinti da uno stile giovane e contemporaneo. Il fashion designer è stato direttore creativo di Oscar de la Renta fino al 2003 ed è attualmente presidente e fondatore del marchio Adam by Adam Lippes. Questa collaborazione ha l’obiettivo sia di rafforzare la posizione di Mango sul mercato americano, in cui è presente da un paio d’anni, sia di ribadire l’impegno sul versante menswear, visto che quello con Lippes è il primo accordo con uno stilista esterno che prevede anche la messa a punto di modelli “per lui”. Del resto, il colosso made in Spain lancerà il mese prossimo il brand He by Mango nei suoi store.
Quanto a Osman Yousefzada, non è una nuova conoscenza per Mango, che all’ultima edizione della London Fashion Week ha promosso la sua sfilata. Da qui alla realizzazione di una capsule collection composta da dieci “little black dresses” il passo è stato breve: il frutto di questa collaborazione si potrà vedere da lunedì 17 marzo all’interno di 115 shop della catena in 32 Paesi. Non solo. Dal 10 marzo, per due settimane, Adam for Mango andrà in scena da Selfridges a Londra.
a.c. e a.b.
stats