Marcolin ritorna all’utile nel 2008

Il gruppo dell’occhialeria Marcolin ritorna all’utile dopo tre anni di rosso. Il bilancio 2008 si chiude infatti con un risultato netto di 6,1 milioni di euro, contro una perdita di 6,9 milioni di euro fatta registrare lo scorso anno. Il fatturato raggiunge i 186,8 milioni di euro, +2,5% rispetto al 2007 (+4,9% a cambi costanti). L’ebitda passa da 10,6 a 20,9 milioni di euro (nella foto, gli occhiali Replay Eyes in licenza all'azienda).
Per quanto riguarda la ripartizione delle vendite per area geografica, si osserva un significativo incremento (+20,8%) alla voce “resto del mondo”: a dare soddisfazione sono in particolare Brasile, Corea del Sud, Emirati Arabi e Turchia, a conferma della maggiore internazionalizzazione perseguita dal gruppo.
“Il 2009 sarà un anno molto impegnativo a causa del quadro macro economico internazionale - ha commentato l’amministratore delegato Massimo Saracchi - ma ritengo che conseguiremo buoni risultati, grazie a due fattori principali: gli effetti derivanti dalle incisive azioni intraprese per migliorare i processi produttivi e l’efficienza organizzativa da un lato e, dall’altro, l’inserimento in portafoglio di nuovi brand di importante valore come Tod’s, Hogan, Dsquared2 e John Galliano”.
e.a.
stats