Mariella Burani Family Holding smentisce l'ingresso di investitori del Medio Oriente

Mariella Burani Family Holding (Mbfh) ha recentemente ricevuto manifestazioni di interesse da parte di alcuni investitori del Middle East, "volte a ipotesi di creazione di valore per la controllata Mariella Burani Fashion Group (Mbfg)", ma nessuna proposta formale.
Così la holding dei Burani smentisce alcuni rumor di agenzia di ieri: una giornata in cui il titolo Mbfg, dopo una lunga sospensione per eccesso di ribasso, ha chiuso la seduta in calo del 13,6%.
Come indicato ieri da fashionmagazine.it, Mbfh ha chiuso con successo l’Opa parziale, che porterà la società a controllare il 75,88% del capitale del Mbfg. Tuttavia, nello stesso giorno, Il Sole 24 Ore Radiocor ha ipotizzato l’ingresso di un fondo di investimenti di Abu Dabi, attivo anche nel settore degli hotel e dei resort di lusso, nel capitale di Mbfh con una quota del 30%, mediante sottoscrizione di un aumento di capitale da 100-120 milioni. Secondo l’agenzia, un secondo step prevede, entro fine anno, un’Opa residuale con cui Mbfh raggiungerebbe il controllo totale del Mbfg.
Sulla discesa in Borsa del Mariella Burani Fashion Group, che ieri ha chiuso a quota 12,3 euro, pesano inoltre, come riportano i siti specializzati, alcune revisioni degli analisti finanziari. Gli esperti di Cazenove hanno giudicato il titolo “underperform”, mentre Banca Leonardo si è espressa con un “sell”, con prezzo obiettivo di 11,4 euro. Restano neutrali, invece, gli analisti di Ubs, che hanno fissato il target price a 12 mesi a 16 euro.
e.f.
stats