Marks & Spencer: a Vittorio Radice anche la responsabilità della parte abbigliamento

La lunga ricerca di un nuovo responsabile abbigliamento all’interno di Marks & Spencer ha portato il retailer britannico a nominare un personaggio interno: si tratta di Vittorio Radice, precedentemente in forze da Selfridges e attualmente ai vertici della home division di M&S.
Una nomina che mette fine alle voci secondo le quali Radice sarebbe stato in lizza per prendere il posto del dimissionario Domenico De Sole in Gucci.
Al manager, dunque, la poltrona di executive director della divisione General Merchandise, un "ombrello" sotto il quale si raggruppano le operations relative all’abbigliamento, alla casa e allo sviluppo degli store.
Radice prende il posto di David Norgrove, che ha lasciato la società a metà gennaio. Non è stato facile trovare il suo successore: sembra che il boss di New Look, Stephen Sunnucks, e il direttore di prodotto di Next, Christos Angelides, abbiano ricevuto un’offerta ma che entrambi l’abbiano declinata.
Norgrove lascerà M&S a fine mese, dopo che nel terzo trimestre chiuso a gennaio le vendite di abbigliamento sono arretrate del 3,3%.
Altra novità, l’insediamento dai primi di aprile di Mark McKeon, al posto di Barry Stevenson, sulla poltrona di executive director del retail, della parte internazionale e degli outlet. McKeon è stato responsabile delle operation in Europa e Middle East del retailer del caffè Starbuck. Nel suo curriculum anche esperienze in Episode e Next.
fi
stats