Marks & Spencer: dimissioni lampo per il responsabile del nuovo store di Shanghai

A poco più di tre mesi dall'apertura del primo store Marks & Spencer in Cina, a Shanghai, il managing director di questo negozio, esteso su 3.720 metri quadri, ha dato le dimissioni. Sweet lavorava per il retailer inglese da una ventina d'anni.
I portavoce della catena confermano l'uscita di scena del manager, ma non la ragione per cui sarebbe stato costretto ad andarsene: sembra infatti che ci siano stati notevoli problemi di approvvigionamento del punto vendita, dovuti anche a intoppi alla dogana, che sono sfociati in un rifornimento insufficiente o inadeguato di merce, anche nel periodo prenatalizio in cui in genere le vendite dovrebbero aumentare.
Secondo la versione ufficiale, il licenziamento di Sweet rientrerebbe nelle manovre di riduzione del personale recentemente annunciate dal gruppo (vedi fashionmagazine.it del 7 gennaio scorso).
Il business legato alla Grande Cina è stato affidato a Simeon Piasecki, attualmente alla guida della filiale di Hong Kong.
ed
stats